Anche un gruppo di visitatori cinesi ha apprezzato il presepe artistico di Valdobbiadene, ideato e realizzato dal professor Maurizio Ruggiero insieme agli “Amici del Presepe” e ospitato nella suggestiva cornice della Villa dei Cedri.

Tanti i visitatori anche per questo decennale del presepe più amato dai valdobbiadenesi, capace di coniugare la bellezza delle frazioni storiche e del centro di Valdobbiadene con alcuni scorci della Costa d’Amalfi.

Nel periodo natalizio, precisamente il 5 gennaio 2020, i visitatori orientali hanno raggiunto le colline di Valdobbiadene e non si sono fatti mancare una delle proposte natalizie più conosciuto del paese.

In ottica turistica, il presepe di Valdobbiadene rappresenta un’attrazione che ogni anno incontra il gradimento di grandi e piccini che imparano a conoscere meglio la storia delle frazioni del paese e le bellezze della Costiera Amalfitana.

Aumentare le visite di turisti o residenti orientali potrebbe essere un obiettivo interessante per un territorio che sta crescendo sempre di più a livello di visibilità internazionale, anche grazie al recente riconoscimento Unesco.

Si potrà visitare il presepe artistico di Valdobbiadene fino alla prossima domenica 2 febbraio 2020, giorno in cui si ringrazieranno i visitatori con un evento finale.

Intanto, domenica 12 gennaio 2020, alle ore 17.30, si terrà il “Concerto in coda alla stella” (Come-te in-canto) in Villa dei Cedri con Elia Bortolomiol all’organo, Giovanna Capretta per la voce e lo stesso Maurizio Ruggiero che reciterà alcune poesie.

Al termine del concerto ci sarà un momento di fraternità con una visita guidata del presepe e cioccolata calda per tutti.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook Maurizio Ruggiero).
#Qdpnews.it