La storia del 19enne pilota canadese Donald Gordon Mc Lean, sul Montello una statua in suo onore

In una tomba del cimitero inglese di Giavera del Montello riposano le spoglie di Donald Gordon Mc Lean, un giovane pilota canadese che il 4 febbraio del 1918 perse la vita proprio sul Montello, nella sua prima missione di guerra.

Morì a soli diciannove anni, mentre combatteva nelle truppe aeree britanniche alleate al fianco dell’Italia contro gli austroungarici e i tedeschi, durante il primo conflitto mondiale.

Era arrivato in Italia il 25 gennaio del 1918, assegnato alla 45° squadriglia inglese di stanza a Fossalunga di Istrana, il suo aereo fu abbattuto dopo un breve scontro a fuoco con tre aerei tedeschi.

donald

Al giovane canadese ha dedicato un monumento l’imprenditore italo-canadese Ermenegildo Giusti, nella Tenuta Amelia di Giusti Wine, sul versante nord del Montello.

Giuseppe Piccolo, appassionato di storia dell’aviazione, ha ricostruito la vicenda di McLean attraverso lunghe ricerche, iniziate dopo il ritrovamento della targhetta identificativa dell’aeroplano da caccia del sottotenente a Santa Croce del Montello.

La statua è stata realizzata dall’artista italo-canadese Armando Barbon. La famiglia Giusti, in onore di questo giovane pilota canadese, ha finanziato la ricostruzione del biplano inglese Sopwith Camel MT2494, ad opera della Fondazione Jonathan Collection di Nervesa della Battaglia.

 

(Fonte: Flavio Giuliano © Qdpnews.it).
(Foto: Giusti wine – Facebook).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares